Bandiera Haiti

HAITI, SUOR ANNA, PANE CONDIVISO e il gruppo dei genitori adottivi “CRESCERE INSIEME”.

E’ difficile raccontare l’incontro con Haiti, Suor Anna e la nascita di Pane Condiviso: è una storia lunga e ricca di emozioni che tuttora viviamo!
Nel 1982 una famiglia di Udine decide di fare un’adozione internazionale, quando questa era ancora una strada poco conosciuta, ma la tenacia di Mariangela, la futura mamma, e la forza di Suor Anna, missionaria friulana in Haiti, si incontrano. Suor Anna ha l’approvazione dalle autorità haitiane per fare le pratiche di adozione. Mariangela sarà una delle prime mamme italiane ad adottare ad Haiti. L’incontro con quel paese e la sua realtà triste, di grande miseria, fa sì che, al ritorno dal viaggio, Mariangela parli con alcuni amici e insieme decidono di organizzare le prime adozioni a distanza. Nasce così “Pane Condiviso”. Col tempo gli amici e i progetti crescono e Suor Anna continua a curare anche le adozioni legali per bambini haitiani totalmente abbandonati : nel tempo saranno ben 130!
Dare a tanti bambini completamente soli e privi di tutto, una casa, il calore e l’affetto di una famiglia ci sembra meraviglioso! Dietro questi bambini arrivati in Italia, ci sono famiglie che si incontrano, che si aiutano reciprocamente, che amano rivedersi e raccontarsi le esperienze, le gioie e le preoccupazioni che dà un’adozione. Le parole di Ivana Agosto sono significative: “ Si forma un bel gruppo che si chiamerà proprio “Crescere Insieme”, perchè cerca veramente di crescere insieme, insieme ai nostri figli e alle nuove famiglie. A chi sta affrontando questo cammino, diamo aiuto e sostegno morale, insomma siamo amici ancor prima di conoscerci, proprio perché ci uniscono i nostri figli ! Amiamo Haiti non solo perché è il Paese dei nostri figli, ma lo amiamo perché lo vediamo dimenticato da tutti, e con tante e gravi difficoltà. “ –Ivana Agosto.

Suor Anna che dal 1955 al 2016, divide stenti e miserie di questa povera gente, è stata per noi preziosa! Avere lei sul posto, sempre attenta e vigile ad ogni bisogno, ad ogni difficoltà, ci ha consentito di essere partecipi degli aiuti e dei successi! Ha seguito insieme a un ingegnere di sua fiducia le costruzioni delle casette, dono di benefattori, seguito i lavori di ricostruzione dell’orfanotrofio, con l’aiuto ed il sostegno di “Pane Condiviso” (che ora si fa totalmente carico del mantenimento delle bambine che ne sono ospiti!), la costruzione di una casa per le bambine di strada, la ricostruzione di tutta la missione dopo il terribile terremoto del 2010 . Suor Anna controllava che tutti i bambini del circondario andassero a scuola e, in caso contrario, cercava per loro un aiuto tramite una famiglia che li adottasse a distanza. Chi aveva bisogno di cibo, cure, lavoro, aiuto si rivolgeva a Suor Anna! Lei ci lanciava gli appelli e noi a nostra volta cercavamo l’aiuto ed il sostegno dai nostri sostenitori! Questo rapporto diretto ci ha permesso continuità, serietà e controllo costante.

L’ultimo grande lavoro di Suor Anna, è stato il progetto per il recupero delle bambine di strada.
Suor Anna diceva:” Oggi stanno sui marciapiedi a chiedere la carità di un pezzo di pane, domani le aspetta la prostituzione e tutto ciò che comporta: avvilimento, gravidanze indesiderate, altre miserie e malattie! “ Il progetto di Suor Anna, con l’aiuto di assistenti sociali, è stato di portare queste creature in una struttura che dia loro acqua, sapone e un vestito, per recuperare un maggior senso di dignità personale, poi un pasto, l’affetto e il calore di una presenza sollecita, cibo per il corpo e per lo spirito, e infine la scuola per tutte! Un progetto ambizioso che ha potuto concretizzarsi con l’aiuto dei nostri sostenitori e che ha ricevuto un significativo aiuto dalla manifestazione : “Una corsa per Haiti” che vede l’impegno di tanti volontari e il cui ricavato va a sostenere questo nostro progetto (www.helphaiti.it). Anche i premi per i partecipanti per tanti anni sono stati costituiti da produzioni dell’artigianato haitiano!

Nel 2016 Suor Anna ci ha lasciato e ora il filo diretto con la missione in Haiti lo tiene Suor Mariangela Fogagnolo: insieme a lei e alle consorelle, portiamo avanti tutti i progetti avviati, tenendo a cuore quello che Suor Anna in tanti anni ci ha insegnato. Continuiamo a sensibilizzare le persone per questo Paese che versa in gravi difficoltà: un tempo era chiamato perla delle Antille, paradiso tropicale, ora è un inferno di sofferenza!
Noi volontarie di “Pane Condiviso” siamo felici di tutto ciò che in questi anni è stato realizzato, ma vogliamo fare ancora e di più e con il vostro aiuto ci riusciremo. GRAZIE!

Chi era Suor Anna