PERU'

Mappa del Peru'
... da Relazione di un viaggio in Perù, luglio e agosto 2001 di Graziella ed Elisabetta Boscarol

"...siamo arrivate la sera tardi nella piazza centrale del paese. Per me è stata un'emozione fortissima incontrare questa vecchina che arrivava da una stradina a lato della chiesa avvolta in un poncho marron lungo fino ai piedi. Finalmente eravamo giunte da Suor Edvige, accolte da lei era come arrivare a casa."

"...siamo salite al " Comedor " per incontrare tutti i bambini che vengono a pranzo. I più grandi accompagnano i più piccoli e tutti in fila entrano uno dopo l'altro. Su un cartello appeso al muro si legge: Tutti devono portare il cucchiaio ed avere le mani pulite. Sulla porta li attende Suor Edy che distribuisce il pane ad ogni bambino. Poi quando sono tutti seduti viene distribuito il pasto e per chi vuole c'è anche il bis. Tra un tintinnio dei cucchiai e le loro voci c'è una gran confusione!..."

"...la cosa più toccante è stato l'incontro con i vecchi, per la maggior parte sono persone che vivono sole ed in condizioni veramente disperate. Ogni domenica mattina, Suor Edy porta loro l'Eucarestia; e per loro è come se entrasse un raggio di sole ..."

Relazione di un viaggio in Perù, luglio e agosto 2001, Graziella ed Elisabetta Boscarol.


Suor Edvige Contardo , religiosa delle Sorelle Ministre della Carità di S.Vincenzo de Paoli, nativa di Rodeano Basso (Rive d'Arcano - UD), era partita nel 1970 a 60 anni per la Missione di Chiquian.

"...se sapeste che gioia si prova nel far sorridere un bambino provato dal dolore dell'abbandono di uno o tutti e due i genitori...il poter colmare la mano che verso noi si estende è una gran gioia, l'asciugare lacrime di una mamma che non ha niente per sfamare i suoi piccoli figlioli è un'altra soddisfazione...

Carissimi la vita missionaria non è sempre facile, ma Dio, perché è Dio, colma il silenzio e la solitudine con tanta pace che a parole non si può esprimere e capire, non confrontabile con soddisfazioni egoistiche. La nostra giornata è tutta spesa così, per lenire tante pene, non c'è tempo per pensare a noi, al nostro star bene. Il più bel regalo che ci potete fare è di essere accompagnati con il vostro ricordo, presso Dio con una preghiera e con uno scritto che aspettiamo da Voi, siamo come bambini, ci dà gioia anche solo un semplice scritto.

Suor Edvige Contardo


Leggi PERU': UN PAESE DAI MILLE VOLTI di Pia Tamburlini -->