HAITI

Mappa di Haiti
Haiti, a poche miglia dalla Florida, è il paese più povero del mondo (F.A.O. 1996). Nel 1793 ebbe l'audacia di proclamarsi prima repubblica nera fondata da schiavi in rivolta. Il carattere del popolo haitiano è fiero, orgoglioso, non disposto a rassegnarsi facilmente alla povertà e alle ingiustizie.
La sua storia recente è tragicamente segnata da decenni di insicurezza politica e da un susseguirsi di dittature violente che hanno messo in ginocchio le attività economiche e il tessuto civile, allontanato i pochi operatori stranieri e ucciso il turismo.
Al governo è stato un susseguirsi di dittatori che non hanno pensato al bene del Paese lasciando così una situazione fragile e con pesanti eredità, l'economia è in completa rovina.
Haiti è diventato uno dei centri più importanti di smistamento della droga.
La situazione sanitaria è drammatica: impressionanti sono le cifre della mortalità materno-infantile, il personale degli ospedali è insufficiente, spesso apatico e demotivato per la cronica mancanza di strumenti, medicine e mezzi finanziari. Oltre alle malattie tipiche dei paesi poveri quali tubercolosi, malaria, diarrea e periodiche epidemie di meningite il paese deve fronteggiare anche problemi igienici enormi per la mancanza di acqua potabile, di una qualsiasi forma di smaltimento dei rifiuti, della più elementare viabilità nelle immense baraccopoli.
Nelle bidonvilles, tra strade rotte, montagne di immondizie non raccolte, ospedali senza assistenza, tra il degrado umano e sociale, conseguenza della violenza e del caos politico, opera dal 1955 Suor Anna d'Angela, missionaria salesiana. Con coraggio e spirito imprenditoriale ha realizzato molti progetti: mense, scuole, orfanotrofi, adozioni a distanza, una casa di accoglienza per il recupero delle bambine di strada.
Il 12 gennaio 2010 una scossa di trentatre secondi, di una magnitudine di 7 gradi sulla scala di Richter, accusano un bilancio catastrofico: 200 000 morti, 250,000 feriti, e più di 4 000 mutilati fisici. Milioni di traumatizzati psicologici, 1,5 milioni di persone senza abitazione, più di 500 000 si sono spostati, non si contano le perdite materiali e dei drammi a dimensione individuale, familiare, relativa alla organizzazione e nazionale. (tratto da un giornale haitiano)
Il 20 marzo 2011 il cantante Michel Martelly è stato ufficialmente proclamato vincitore delle elezioni presidenziali, assume l’incarico il 14 maggio 2011 al posto dello Stato uscente, René Preval. che assegnavano al cantante una maggioranza del 67,57 per cento. Privo di esperienza governativa, ha conquistato il consenso degli haitiani portando avanti un’intensa campagna elettorale basata su due punti fermi: la lotta alla povertà e la ricostruzione di un Paese devastato dal terremoto del gennaio 2010 e dalla successiva epidemia di colera.
In collegamento con Suor Anna sin dal 1983, Pane Condiviso realizza progetti che hanno precise finalità educative e assistenziali. Dopo il grave terremoto ancora una volta Suor Anna è stata per noi preziosa nel organizzare gli aiuti e la realizzazione di riparazioni e nuove costruzioni che grazie agli aiuti generosi siamo riusciti a realizzare . E' solo una goccia nel mare, ma tiene desta la speranza.

leggi Chi era Suor Anna --->

DIARIO HAITI EMOZIONI DI UN VIAGGIO di Mary

13 luglio 2003
Siamo partiti da Venezia alle 11 con il massimo del peso … anzi di più !
“Questo cartone lo dovete lasciare, superate il peso!” ci dice la signorina, avevamo un cartone di magliette per le bambine di Suor Anna!! Non potevamo rinunciare; lo apriamo e infiliamo magliette in ogni angolo, borsetta, zainetto, biuti, tasca, ogni posticino possibile !
E’ tanto che desideriamo fare questo viaggio con i nostri ragazzi, che del loro paese Haiti, non hanno ricordi, chi perché era troppo piccolo e chi perché ha cercato di dimenticare! .... leggi tutto --->